Archivi categoria: 28 giugno 2010

consiglio comunale aperto sulla sanità

Documento sulla sanità

I Sindaci dei quattro Comuni hanno introdotto i lavori dei quattro consigli comunali aperti su “l’ospedale di Volterra presente e futuro” parlando della sfiducia alla direttrice generale dell’USL 5 dott.ssa De Lauretis da loro decisa per non aver avuto risposte soddisfacenti a proposito dello spostamento dei letti della pediatria e della chiusura temporanea del reparto di chirurgia breve.

Da loro non abbiamo ascoltato nessuna valutazione politica sulle difficoltà della sanità pubblica messa in crisi dai tagli del governo Berlusconi alle regioni italiane e nessuna opinione sui progetti per il futuro dell’ospedale di Volterra.

Da parte dei gruppi della sinistra dei quattro comuni abbiamo elaborato e consegnato agli atti dei consigli comunali il seguente documento:

I Consigli Comunali aperti di Volterra, Pomarance, Castelnuovo V.C. e Montecatini  V.C. convocati a Volterra il 28 giugno 2010

Riconoscono alla regione Toscana lo sforzo di mantenere predominante la sanità pubblica, al contrario di altre realtà regionali, come ad esempio quella lombarda, affidatesi al privato convenzionato, che si è dimostrato, nei fatti, più costoso e fortemente esposto a fenomeni speculativi, quando non di vera e propria frode( vedi lo scandalo della clinica S. Rita a Milano), ma non più efficiente del sistema pubblico.

Esprimono preoccupazione per la difficoltà a mantenere inalterati i livelli assistenziali del servizio sanitario pubblico a cui eravamo abituati fino a pochi anni fa. Infatti, in un prossimo futuro, se la manovra economica che il governo si appresta a varare non verrà modificata, assisteremo ad una drastica riduzione del personale medico, infermieristico e tecnico in dotazione agli ospedali pubblici, perché si prevede che sia reintegrata solo 1 unità ogni 4 pensionamenti o dimissioni. Saranno i piccoli ospedali a soffrirne di più con l’evidente impossibilità di mantenere inalterati gli attuali servizi. Continua la lettura di Documento sulla sanità

IL SINDACO NON HA PIU’ LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DI VOLTERRA

Le dichiarazioni rilasciate alla stampa da Francesco Fambrini dopo il licenziamento sono state molto dure e sembrano aver colpito nel segno. Egli dice:<<è stata un’esperienza molto formativa, dove ho conosciuto persone con la passione civile negli occhi e i più tristi figuranti ripieni di un odio ottuso e inconcludente>>. Ed ecco, come per magia, materializzarsi dentro alla Lista Civica i due gruppi che, per comodità, chiameremo, con le parole di Fambrini, il gruppo della passione civile negli occhi e il gruppo dei tristi figuranti.

Il gruppo della passione civile negli occhi, appena materializzato, scrive sul giornale e prende le distanze dal Sindaco accusandolo di aver preso decisioni unilaterali senza discussione interna né in giunta, né nella lista civica. Ed ecco che il giorno dopo risponde, sempre sul giornale, il gruppo dei tristi figuranti per dire “noi sosteniamo il sindaco”. Continua la lettura di IL SINDACO NON HA PIU’ LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DI VOLTERRA