Le dimissioni di Emanuele Orsi

Trovo veramente strano che nel provvedimento di revoca degli incarichi a Emanuele Orsi, emesso dal Sindaco in data 15 settembre, non si faccia nessun riferimento alla lettera di dimissioni trasmesse al protocollo del Comune da parte dello stesso Orsi il 14 settembre.

Non che fosse obbligatorio accettare il contenuto o la forma delle dimissioni presentate da Emanuele Orsi, ma, anche per respingerle nel merito o nella forma, alle dimissioni sarebbe stato necessario far riferimento. Si deve pensare che il Sindaco abbia voluto, anche in questo caso disgraziato, prendersi qualche merito per aver trovato la soluzione di licenziare in tronco il suo super esperto in economia e consigliere politico, che altri hanno scoperto essere un millantatore?

Trovo strano anche che il Sindaco non abbia assunto la responsabilità di far conoscere le sue idee sul caso direttamente ai cittadini, come non ha mai mancato di fare con ogni strumento di comunicazione, dai giornali a facebook, in ogni occasione.

Trovo strano anche che il Sindaco, di fronte ad un fatto così grave per il Comune e per le istituzioni cittadine, non abbia trovato il modo di scrivere o telefonare o incontrare i consiglieri comunali o almeno i capigruppo consiliari.

Tuttavia il Sindaco Marco Buselli sa che non potrà fuggire da nessuna delle sue responsabilità. Si prenda pure ancora qualche ora di tempo, ma dovrà chiedere pubblicamente scusa alla città che amministra e dire i nomi e i cognomi delle persone che gli hanno “presentato” il super esperto in economia Emanuele Orsi e che gli hanno “consigliato” di assumerlo come consigliere politico e come Presidente della Casa di Riposo e Presidente della Discarica di Buriano.

Infine, tutti noi cittadini volterrani ci auguriamo di cuore che vicino al Sindaco Marco Buselli non ci siano ancora altri personaggi bugiardi e millantatori come quello appena allontanato, non per merito del Sindaco e non prima di aver fatto da padrone in città per un anno e mezzo.

Dimissioni Orsi

Revoca presidente Orsi

Un pensiero su “Le dimissioni di Emanuele Orsi

  1. Dalla lettera di dimissioni dell’Orsi si denota una sua incapacità nel leggere e nello scrivere tale da non vedere macroscopici errori nei suoi scritti. Considerando gli atti che durante il suo mandato ha firmato bisogna chiedere cosa realmente ha siglato e se queste carte hanno validità.
    Alla fine tutto si può ricondurre a due casi: o completa irresponsabilità dell’Orsi quindi si tratta di un inetto (manipolato e/o inconsapevole delle proprie azioni) oppure completa responsabilità (manipolatore e artefice del proprio destino) per cui si può pensare di accusarlo di circonvenzione di incapace (il Sindaco che lo ha assunto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *