Imbecilli e manovratori

Adelina Cristina Bostiog, di 23 anni, è morta, stroncata da un male incurabile. Era una splendida ragazza rumena. Studiava e lavorava. Era apprezzata da tutti coloro che la conoscevano.

Un imbecille ha pensato di imbrattare il manifesto funebre con una scritta oltraggiosa: “Meno uno!!”.

Di fronte a tanta stupidità, se si trattasse di un gesto isolato, si potrebbe alzare le spalle e compatire il cretino che lo ha compiuto. Purtroppo non è così: scritte simili appaiono qua e là per la nostra Italia. Segno che gli imbecilli vengono accuratamente allevati e utilizzati per imporre al paese una guerra tra poveri, provvidenziale per mantenere i privilegi di chi li sfrutta.

Gli allevatori sono le forze politiche che seminano odio xenofobo, i governi che approvano vergognose leggi razziali, coloro a cui fa tanto comodo che l’immigrazione rimanga clandestina e, quindi, meglio sfruttabile.

Chi non intende esprimere indignazione verso questi gesti, chi tollera le politiche razziste, è in una certa misura complice.

Per questo ci vergogniamo che il nostro Consiglio comunale, a maggioranza, abbia respinto a suo tempo un ordine del giorno proposto dalla sinistra contro le leggi razziali del Governo. Il motivo addotto fu che la Lista Civica è “trasversale”, che su tali problemi le sensibilità dei suoi appartenenti sono diverse, che la Lista Civica non intendeva dividersi su questa quisquilia, la quale poi non avrebbe riguardato la comunità locale.

Oggi constatiamo quanto invece il razzismo riguardi tutti noi.

Partito della Rifondazione Comunista

Sinistra per Volterra

3 pensieri su “Imbecilli e manovratori

  1. La Lista Civica di Volterra ha già ampiamente dimostrato che non è trasversale: è di destra. Tutta! Falsi sinistri compresi. Quindi da brava Lista di destra non può emettere odg contro il razzismo, per un motivo semplice semplice: sono razzisti pure loro, come fanno ad emettere un odg contro se stessi?

  2. non esageriamo, sono coetaneo della ragazza scomparsa, la conoscevo di vista e posso garantire che era benvoluta da tutti. credo che il cretino che ha scritto quella frase e che ha avuto troppa pubblicità abbia avuto a che fare col fratello della scomparsa che ultimamente, forse perchè depresso dalla malattia della sorella è spesso protagonista di risse nei locali della zona. volterra non è razzista..i cretini sono dappertutto, purtroppo anche qui,

  3. “che ammarezza!”avrebbe detto cesare cesaroni!ho sempre trovato gente per bene,accolta con affetto,mi sento come a casa,ma per la colpa di qualcuno questa casa ha le spine!peccato,sono in tanti a pensarlo in quel modo,anche se uno solo ha osato buttare fango sulla memoria di quella bimba!un ringrazio dal cuore pero a tutti gli altri,molto piu numerosi,che hanno difeso la nostra amica,figlia,sorella!con rispetto,cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *