Archivi tag: Resistenza

FOIBE : RICORDARE, MA RICORDARE TUTTO

Ricevo questo articolo da Fabrizio Longarini e volentieri lo pubblico.

 

I cartelloni, dallo sfondo nero, a fianco della via, dicono NOI RICORDIAMO. Sì, ricordiamo, dobbiamo ricordare le donne, i vecchi, i bambini, i giovani, i fascisti, gli antifascisti, in gran parte italiani, strappati dai partigiani di Tito dai loro paesi, dalle loro case, torturati e uccisi nelle carceri e nelle miniere o gettati, spesso vivi,  nelle spaccature dei terreni carsici, foibe, morti di stenti o liquidati in campi di concentramento (un solo nome Borovnica) in quei terribili mesi della primavera-estate del 1945.

Continua la lettura di FOIBE : RICORDARE, MA RICORDARE TUTTO

L’ANPI di Volterra sulla giornata della memoria

INTERVENTO dell’ANPI VOLTERRA  di Fabrizio Longarini non presente fisicamente ma vicino a tutti noi in questo giorno speciale.

Sulla Shoah non si conosce mai a sufficienza, nonostante gli studi, le sentenze dei tribunali del dopoguerra, i materiali documentali accumulati negli archivi, i libri ed i film.
La Shoah –annientamento- è la macchina dello sterminio messa in funzione in Europa dai nazisti e colpì gli inquilini della porta accanto. Le leggi razziali votate all’unanimità dal parlamento fascista, la persecuzione degli ebrei italiani dopo l’otto settembre del 1943, la loro deportazione nei campi di sterminio, e infine la loro eliminazione nelle camere a gas e nei forni crematori, non sono il ricordo esclusivo di una comunità e neanche soltanto parte di una tragedia terribile che ha segnato il continente intero nel ‘900.
L’annientamento del popolo ebraico e con esso il martirio di antifascisti, prigionieri di guerra, zingari, omosessuali, testimoni di Geova, disabili mentali e fisici, intere popolazioni slave, interrogano la coscienza collettiva di tutto il mondo e pongono sulla bilancia della storia interrogativi universali che riguardano ognuno di noi e ogni generazione.
La memoria non è un fatto statico, è un processo, un’azione, un impegno morale.
Continua la lettura di L’ANPI di Volterra sulla giornata della memoria

MONTALCINELLO 4 Settembre 2011

Ricevo da Fabrizio Longarini il testo del discorso da lui pronunciato oggi a Montalcinello e volentieri lo pubblico:

Buongiorno a tutti, grazie per la partecipazione a tutte le antifasciste e agli antifascisti che stamattina hanno deciso di intervenire a questa inaugurazione, dimostrazione tangibile di interesse ai valori che noi tutti, riteniamo più degni e più cari. Rappresento l’ANPI di Volterra e il suo presidente Silvano Bernardeschi, nome di battaglia “Vento”, faceva parte anche lui della XXIII Brigata Garibaldi “Guido Boscaglia”.

Continua la lettura di MONTALCINELLO 4 Settembre 2011

MONTALCINELLO La battaglia del podere “LA CASELLA”

Domenica 4 settembre l’ANPI di Volterra interviene a Montalcinello per la deposizione e inaugurazione di un cippo commemorativo in onore dei caduti nella battaglia de “La Casella”.  Fabrizio Longarini ha scritto per questa occasione il pezzo che pubblico.

Visualizzazione ingrandita della mappa di Montalcinello

 

L’azione alla “Casella” di Montalcinello fu condotta dalla 5^ squadra comandata da “Stoppa” di cui faceva parte anche Vinicio Modesti, il volterrano che prese il nome di battaglia “Beppe”.

Continua la lettura di MONTALCINELLO La battaglia del podere “LA CASELLA”

Commemorazione della Strage di Guardistallo. Assente il Sindaco di Volterra

E’ stato notato che il Sindaco di Volterra non era presente e non aveva mandato nessuno a rappresentarlo a Guardistallo, suscitando indignazione nei partecipanti alla commemorazione della strage nazista ed in particolare nei cittadini volterrani presenti. E’  la prima volta che la città di Volterra non è stata presente con il suo gonfalone a questa cerimonia, durante la quale il Sindaco era solito deporre una corona alla memoria sul cippo di Sante Fantozzi.

Sante Fantozzi nato a Volterra nel 1914, caduto in combattimento a Guardistallo il 29 giugno 1944. Prese parte, col nome di battaglia di “Primula”, alla Resistenza in Toscana. Comandante di Battaglione e poi commissario politico della III Brigata volante Garibaldi (che dopo il suo sacrificio gli fu intitolata), cadde combattendo contro i nazifascisti. A lui fu intitolata la sezione volterrana del Partito Comunista Italiano di via San Lino e ora sede del PD.

Per una informazione completa sulla strage  questo è il link al sito del Comunedi Guardistallo: http://www.comuneguardistallo.pi.it/storia/eccidio

Fabrizio Longarini racconta l’eccidio del Padule di Fucecchio

184 persone trucidate, assassinate a sangue freddo in seguito ad una sistematica pianificazione, possono avere giustizia anche a 67 anni di distanza? Si tratta di 94 uomini (soprattutto anziani), 63 donne e 27 bambini, che furono le vittime innocenti e inconsapevoli di una cieca e devastante furia, da parte di un esercito regolare in ritirata, in una splendida giornata di sole: il 23 agosto 1944. La strage del Padule di Fucecchio.

Continua la lettura di Fabrizio Longarini racconta l’eccidio del Padule di Fucecchio

1944: I PARTIGIANI della XXIII Brigata Garibaldi “ Guido Boscaglia” scrivono la storia.

Breve introduzione di Fabrizio Longarini, alla presentazione del progetto “Ricordi Partigiani”, alla presenza del Vice Sindaco del Comune di Volterra, Riccardo Fedeli, della Fondazione Cassa Risparmio di Volterra, rappresentata da Ivo Gabellieri e dell’ing. Roberto Benassi dell’ANPI di Cascina, che è intervenuto per testimoniare sulla partecipazione fattiva di fascisti toscani, nella Repubblica di Salò. Continua la lettura di 1944: I PARTIGIANI della XXIII Brigata Garibaldi “ Guido Boscaglia” scrivono la storia.

CELEBRAZIONE DEL 25 APRILE A VOLTERRA

Ringrazio Fabrizio Longarini per avermi permesso di pubblicare questo testo. Si tratta del suo intervento pronunciato, a nome dell’ANPI di Volterra, durante la celebrazione del 25 aprile nella sala del Consiglio di Palazzo dei Priori. Il suo discorso ha dato significato alla manifestazione. Naturalmente, anche quest’anno, l’Amministrazione Comunale non ha sentito nessun bisogno di concordare il programma della manifestazione con i gruppi consiliari, i partiti politici e le associazioni antifasciste. Continua la lettura di CELEBRAZIONE DEL 25 APRILE A VOLTERRA

IL COMITATO NAZIONALE ANPI

Roma, 6 aprile 2011

A proposito del Disegno di Legge costituzionale, depositato alla
Segreteria di Palazzo Madama da cinque senatori della destra, volto ad
abolire la XII Disposizione transitoria della Costituzione
Repubblicana che vieta “la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma,
del partito fascista”, l’ANPI (Associazione nazionale Partigiani
d’Italia) denuncia questo proposito odioso e provocatorio. Continua la lettura di IL COMITATO NAZIONALE ANPI