Comunicato stampa

Il territorio e il paesaggio sono beni comuni. Sono risorse per il futuro, e come tutte le risorse non dobbiamo consumarli in modo irreversibile.

Con questo titolo le liste di sinistra della Val di Cornia e della Val di Cecina, da tempo riunite in un unico coordinamento, hanno promosso un incontro pubblico per sabato 19 febbraio alle 16 presso il Centro Diurno di piazza Europa a Donoratico con l’obiettivo di rilanciare l’attenzione sul governo pubblico del territorio, che appare sempre più in crisi, insidiato e ferito dall’edilizia e dagli interessi particolari della rendita e del profitto.

Interverranno i professori Rossano Pazzagli (Università del Molise) e Giorgio Pizziolo (Università di Firenze) e l’architetto Rita Micarelli dell’Atelier dei paesaggi mediterranei. Inoltre è previsto l’intervento dei numerosi comitati sorti negli ultimi anni nel territorio dell’Alta Maremma, da Montescudaio a Follonica, da Campiglia a Baratti, ecc. Il confronto, coordinato dal giornalista Aldo Bassoni, rappresenta una prima occasione di denuncia e di riflessione a livello di area vasta, con l’intento di porre le basi per un’azione comune nelle amministrazioni locali e verso l’opinione pubblica. Secondo la Sinistra per Castagneto, che ha seguito direttamente l’organizzazione dell’evento, le ferite al territorio e al paesaggio derivano da cattive politiche di pianificazione, dall’assenza di partecipazione e dal declino della democrazia che sta ormai riguardando tutti i livelli, da quello nazionale a quello locale.

Territorio e Paesaggio

TERRITORIO E PAESAGGIO Beni comuni e risorse per il futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *